venerdì 8 febbraio 2013

Danza contro la violenza, One Billion Rising

Danza contro la violenza 2013
Un miliardo di donne abusate è un’atrocità. Un miliardo donne che danzano è una rivoluzione. Il 14 febbraio 2013, nel giorno della festa dell’amore, la comunità mondiale femminile scende in strada per cambiare il corso di una strage ignorata.

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer

C’è chi danzerà per pochi minuti, chi qualche ora e chi anche tutto il giorno. Oggi le donne dell’intero pianeta si sono alzate in piedi per cambiare questo mondo per sempre.

“Alzo le braccia al cielo, prego in ginocchio/ Io non ho più paura, attraverserò quella soglia/ Cammina, danza, sollevati!/ Posso vedere un mondo in cui tutte viviamo sicure/, libere da ogni oppressione - senza più stupri, incesti, abusi/ Le donne non sono proprietà/ Tu non mi hai mai posseduta, neppure sai chi sono/ e io non sono invisibile, io sono semplicemente meravigliosa/ Sento il mio cuore che per la prima volta prende la rincorsa/ Mi sento viva, mi sento straordinaria/ Danzo perché amo/ Danzo perché sogno/ Danzo perché non ne posso più/ Danzo per far tacere le urla/ Danzo per rompere le regole/ Danzo per fermare il dolore/ Danzo per rovesciare tutto sottosopra. È ora di spezzare le catene/, oh sì/ Spezzare le catene/ Danza, sollevati/ Danza, sollevati”.

Danza contro la violenza 2013

Nessun commento:

Posta un commento