sabato 23 febbraio 2013

Sweet Spanish Dancers Afrodite

Afrodita en el exilio - Celia Rashmi © Alicia Bendito
Danza e teatro. In collaborazione con Celia Rashmi e Zuel, la danzatrice/coreografa e maestra Larissa Vesci porta in scena lo spettacolo Afrodite nell’Esilio.

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer

Si contano i giorni subacquei sulle mani. E adesso non credo tocchi a me scegliere il culmine delle forze misteriose. È possibile provare un’emozione senza prima averne provato l'impeto opposto? Le regole dei Campi Elisi sono superate, e ovunque si andrà, incontreremo sempre un custode di oche che parlerà la nostra stessa lingua. Ancor prima della stessa Creazione, Afrodite era la divinità più amata. Adesso lei è qui. La pioggia di colori si apre al gesto dello sguardo.

Laghi di calda clorofilla riempiono cataste di montagne. Elfi e impavidi orchi curano il museo degli eroi.
Il sonno si è risvegliato abbracciando l’unico lampione in mezzo al mare. Sfiorando il ventre di un’onda con una foglia di fuoco imprigionata nell’aria. L’alchimia della femminilità ha proseguito sulla storia del supremo contatto. Saltellando nella verità d’ogni sua espressione.

I fiumi azzurri non sbagliano mai strada né corrente.
Non esiste esilio per Afrodite.
Irrompono le ballerine alate dai mocassini invisibili in assolo
Le ballerine ti stanno venendo incontro senza i loro taccuini
ma con un po’ di terra
da piantare nella più incredibile delle valli.
In mezzo alla strada.
Nella propria casa.

Marte ha abbandonato il proprio quadro. Mi dispiace se ho un po’ tergiversato. Quei ricordi adesso hanno tutti il morbillo per cui mi sentirò in dovere di alzarmi prima la mattina e ricondurre ogni testo astrale verso un nuovo impulso. Precedendo se necessario anche l'alta marea...

La statica carezza della donna senza braccia è quanto di più immortale sia rimasto nel resto di un’altra vita dominata da sentieri e colline di cavalli. Dentro il recinto dei finali, la maggior parte delle indicazioni sono state ingoiate da esiti conosciuti. Ma no, non è tutto qua. Ho visto l’argilla plasmarsi sui natali più variegati. Se proprio volete saperlo, si può ballare il flamenco anche senza nacchere...

Larissa Vesci (Afrodite Pandemos)
Larissa Vesci (Afrodite Pandemos) e Celia Rashmi (Afrodite Urania)
Larissa Vesci (Afrodite Pandemos) e Celia Rashmi (Afrodite Urania)

Afroite en el exilio - Celia, Larissa e Zuel
Afrodite en el exilio - Celia, Zuel e Larissa
Afrodite en el exilio - Celia, Zuel e Larissa

Nessun commento:

Posta un commento