lunedì 8 aprile 2013

Peace, Love, Bellydance

Incantesimi d’Oriente, Alice Nuar © Luca Ferrari
Imagine all the people dancing life in peace.. Movimenti senza confini, intensi e delicati. Nella quiete di San Vito al Tagliamento è di scena Incantesimi d'Oriente.

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer

Dall'Oriente al Friuli. Sabato 6 aprile è la serata dello spettacolo Incantesimi d'Oriente. Protagonista dello show, la danzatrice milanese Alice Nuar. Insieme a lei, in uno sfizioso contesto di cena/spettacolo ci sono le danzatrici della scuola Alchemica Officina delle Arti: le insegnanti Evi Innocentin, Magda de Apollonia, le allieve Flow Ra, Alessandra Pinto, Patty Nose Weikath, Federica Giacomelli, Martina Marson, Caterina Brugnera e la coordinatrice sez. Danza, Daniela Dargenio.

La danza orientale si presenta nella sua varietà. Dal tabla al darigh, passando una travolgente performance di Fusion di Alice il cui sottofondo musicale vede il celebre violinista David Garrett interpretare Smells Like Teen Spirit della rock band americana Nirvana.

La danzatrice milanese sente la canzone. L’afferra nei suoi movimenti. Gonna lunga nera e ventre scoperto. La chioma ondeggia. I passi nello spazio delimitato sono decisi. Prima della performance corale (e finale) di tutte le protagoniste accompagnata dai musicisti del Cairo Express, le alchemiche danzatrici fanno risuonare i cimbali. Rintocchi di una comunità tanto reale quanto magica.

Scroscio (meritato) di applausi e le danzatrici si ritirano. Un boccone insieme in allegria e poi a "nanna". Poco prima delle 3 del mattino però la giovane Evy non è ancora pronta per sprofondare nel mondo dei sogni. Apre la sua pagina Facebook e regala una dedica post serata, augurando prima una dolce notte alle sue colleghe "splendide Belly streghette", quindi ringraziando i vari presenti (organizzatori, stampa, mariti, morosi, simpatizzanti).

Infine, il più degno e poeticamente sincero dei finali: "Grazie danza che mi regali questi momenti lontana dai pensieri, dalla routine" scrive Evy sul social network, "Grazie danza che mi hai attorniata di persone stupende. Splendide sorelle alchemiche. Dolce notte a tutti".

Incantesimi d’Oriente, Patty Nose Weikath, Evi Innocentin e Martina Marson © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, le danzatrici dell'Alchemica Officina delle Arti © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Alice Nuar © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Daniela Dargenio © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Daniela DargenioFederica Giacomelli ed Evi Innocentin © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, le danzatrici dell'Alchemica Officina delle Arti © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Alice Nuar © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Flow Ra © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Alice Nuar © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Evi Innocentin © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Daniela Dargenio © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Caterina Brugnera © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, Alessandra Pinto e Alice Nuar © Luca Ferrari
Incantesimi d’Oriente, le danzatrici dell'Alchemica Officina delle Arti e Alice Nuar © Luca Ferrari

Nessun commento:

Posta un commento